Mistero sull’oggetto comparso su Savona , indaga A.R.I.A

Ci sarebbe da domandarsi cosa realmente stia succedendo nel mondo attanagliato dalle restrizioni dovute alla pandemia del coronavirus, la costrizione di rimanere confinati  nelle proprie abitazione ha permesso a molti di osservare il cielo come non avevano fatto fino a poco tempo fa, accorgendosi e alcuni imparando  a riconoscere lo Starlink , il famoso trenino di Elon Musk  , la ISS (stazione internazionale spaziale) ma anche nell’osservazione di strani fenomeni  rimasti senza risposta . L’ufolgo Ligure fondatore di A.R.I.A, Angelo Maggioni spiega gli eventi senza perdere di vista la razionalità doverosa su ogni avvistamento . ” Come ufologo seguo tutti gli eventi che si sviluppano su tutto il pianeta cercando di capire cosa c’è di vero e cosa no, ad esempio proprio in questa ultima settimana sono intervenuto ben due volte  su due presunti avvistamenti , uno addirittura viene classificato come crash di un ufo. L’ufo di Roma , tanto sbandierato da alcuni incoscienti ufologi italiani , rivelatosi poi essere un gabbiano illuminato nella notte buia e a rivelarlo fu proprio l’inviato esterno di Telecinco ( Mediaset Spagna) Dario Menor che era sul posto e ha potuto constatare di persona, l’ultimo invece riguarda il Brasile , esattamente Magè a Rio , dove gli abitanti hanno filmato strani oggetti in cielo e segnalato , a loro dire, un ufo crash , al momento sappiamo solo la versione ufficiale delle istituzioni brasiliane che a nome del comune, della polizia militare e dell’aeronautica militare brasiliana affermano non esserci state ne segnalazioni ne sarebbero in atto ricerche di un oggetto precipitato , certamente sono convinto che qualcosa sia successo a giudicare dai video , o quanto meno qualche oggetto particolare e misterioso è comparso la notte del 13 maggio a Magè , poi però per l’ufo crash non vi sono fino ad ora riscontri tangibili ma racconti della popolazione , che tra l’altro ci ha anche scritto , di impedimenti da parte delle forze dell’ordine si perlustrare la zona interessata. Stanotte , o forse meglio dire questa mattina presto visto che si parla della fascia oraria delle 2 : 33 di notte , ad essere protagonista è stata nuovamente la città di Savona.Allo stato attuale abbiamo potuto escludere lo Starlink che passava alle 22:35 e la ISS che passava alle 01:30 e alle 3 :05  di stamattina. Abbiamo anche escluso voli di linea , in quanto con la pandemia in corso sappiamo che i voli si sono quasi azzerati, droni amatoriali sia per l’orario ma anche per l’eccessiva altezza che viene indicata presumibilmente tra i 500 e i 1500 mt , ma difficile stabilirlo con precisione non avendo punti di riferimento chiari.L’oggetto sembra essere abbastanza grande , sferico e molto luminoso , la sua direzione dal mare  verso entroterra  direzione presunta Tortona, Pavia, Milano.Come per ogni evento singolare e interessante abbiamo proceduto all’apertura delle indagini, tutt’ora in corso per cercare una soluzione esaustiva e razionale dell’evento. Probabilmente dimenticandosi della possibilità del mimetismo pensava di non essere visto , sappiamo anche che la teoria del mimetismo di questi oggetti viene abusato da certi ufologi privi della conoscenza del reale stato evolutivo di invisibilità di un oggetto non identificato creando confusione  che ne sminuisce la natura ufologica. Savona è una delle città Italiane più visitate da strani oggetti non identificati , questo non vuol dire che appartengano necessariamente a entità aliene , certamente le due ultime apparizioni sul cielo della città ci porta a riflettere e a porci domande precise. Nella prossima settimana divulgheremo un avvistamento straordinario avvenuto a Vercelli il 2 Maggio , in scena ci sono due oggetti  e quello che accade è davvero interessante e privo di risposte certe, così come un avvistamento avvenuto in Inghilterra  dove siamo stati interpellati da una testimone che ha filmato l’evento e che è venuta a conoscenza di A.R.I.A grazie ai tanti lavori  esposti sulle varie testate nazionali.

Mediterranews.org

Commenti

Questo articolo è stato letto 84 volte!