Cina: violento terremoto nel Xinjiang, si temono danni gravi

Una forte scossa di terremoto è stata registrata oggi 19 gennaio 2020, esattamente alle 14.28 italiane (19.28 all’epicentro) sulla Cina occidentale.

Secondo i dati emessi dal centro sismico americano (USGS) il sisma ha raggiunto la magnitudo 6.0 sulla scala richter, mentre l’ipocentro è stato individuato a 11 km di profondità.
Epicentro localizzato esattamente nella regione del Xinjiang, nella prefettura di Kashgar. Il sisma è avvenuto nell’area più nord-occidentale del Paese, a circa 80 km dal confine col Kirghizistan dove i tremori sono stati fortemente avvertiti.
Si temono danni importanti nella zona epicentrale, dove nascono diversi centri abitati come Gulelukexiang, Wolituogelakexiang e Gulelukexiang.

Al momento non si segnalano vittime, feriti o danni gravi a causa della scarsa comunicazione con l’area colpita dal sisma. La regione dello Xinjiang è spesso colpita da forti movimenti tellurici.

InMeteo.it

Commenti

Questo articolo è stato letto 141 volte!