Il primo avvistamento UFO filmato – video

Nell’estate del 1950 a Great Falls, nel Montana, venne girato un filmato che ritraeva degli UFO.
Gli ufologi considerano questo filmato come il primo che abbia mai immortalato degli oggetti volanti non identificati e, come altri casi simili corroborati da prove video o meno, anche questo avvistamento ha acceso polemiche e ipotesi di cospirazione.
Per alcuni il filmato sembrerebbe parlare da solo, soprattutto oggi dopo decenni di dati raccolti grazie a migliaia di avvistamenti, ma noi preferiamo, come sempre, mantenerci prudenti raccontando l’avvistamento e cercando di capirne la sua rilevanza in ambito ufologico.

La storia

La mattina del 15 agosto 1950 Nick Mariana, Manager di una squadra di Baseball, poco prima delle 11:30, con la sua segretaria Virginia Raunig, 19 anni, stavano camminando per Legion Field per ispezionare la struttura in previsione della loro prossima partita.
Durante l’ispezione si verificò un lampo luminoso che catturò improvvisamente l’attenzione di Nick Mariana. Con suo grande stupore, due oggetti lucenti e argentei sfrecciavano veloci nei cieli delle Great Falls.
Nick Mariana, incredulo, si precipitò in macchina per prendere la sua 16 mm. La accese immediatamente e riuscì a catturare 16 secondi di riprese video a colori prima che gli oggetti si dileguassero.
Anche la Raunig vide la bizzarra scena degli oggetti in volo, quindi lei era in grado di corroborare la versione degli eventi raccontati da Mariana.
I residenti, vista la reputazione di Nick Mariana non poterono che credergli e ben presto la notizia di quanto successo arrivò al giornale locale The Great Falls Tribune.
Mariana in seguito raccontò degli strani oggetti: “I dischi sembravano girare come una trottola ed erano larghi circa 50 piedi e distanti circa 50 metri”, disse.
In seguito, la storia e le riprese video si diffusero a livello nazionale. Anche se dura solo pochi secondi, l’avvistamento avrebbe fatto scattare un’indagine ufficiale. Il breve video qui sotto mostra solo l’avvistamento.

Dopo la pubblicazione dell’articolo sul The Great Falls Tribune, altri si interessarono al film di Mariana. E l’allenatore di baseball fu sempre più che felice di raccontare il fatto a singoli o interi gruppi alla volta.
Un giornalista del Tribune, in seguito informò l’Aeronautica degli Stati Uniti presso la base aerea di Wright-Patterson, nel vicino Ohio. A seguito del rapporto, un’intervista a Mariana fu organizzata dal capitano John Brynildsen alla base aeronautica di Malmstrom nella contea di Cascade.
All’incontro, i due testimoni rivelarono di aver visto anche due jet militari sorvolare il campo da baseball nella stessa direzione dei due oggetti. Questo particolare sembrò fornire a Brynildsen l’opportunità di “spiegare” l’avvistamento.
Quel giorno, nelle vicinanze di Great Falls passarono alcuni jet militari, ma i testimoni raccontarono di aver visto due oggetti seguiti da due jet.
Edward Ruppelt affermò all’epoca che l’aeronautica militare statunitense era poco incline a seguire il fenomeno UFO per questo diedero una rapida occhiata al filmato di Nick Mariana, ipotizzando che il testimone avesse filmato i due jet militari in volo.

Le controversie sulla lunghezza del filmato

Quello che è interessante, almeno agli occhi dei cospirazionisti, è la lunghezza del filmato che, quando venne consegnato dal testimone a Brynildsen, secondo quanto dichiarato ai media dallo stesso capitano, sarebbe stato lungo “otto secondi” ma in un messaggio ufficiale inviato alla base di Wright-Patterson, avrebbe affermato di averne quasi il doppio, affermando chiaramente che stava inviando “15 secondi” di un filmato per l’analisi.

Il film mancante

C’è un film mancante nascosto, magari, dai militari? O è stato fatto un semplice errore di comunicazione da parte del capitano?
Secondo le cronache, Mariana avrebbe assicurato che il film gli era stato restituito mancante di 35 fotogrammi, frame che, secondo lui, dimostravano la forma degli oggetti che erano, cioè, dei dischi volanti con una banda lungo i lati. Per alcuni nonostante siano passati tanti anni, quasi 70, questo particolare farebbe pensare a un insabbiamento.

Diffamazioni

Un anno dopo i fatti, nel 1951, Bob Considine, scrittore e scettico UFO, scrisse un articolo per la rivista Cosmopolitan. Il titolo dell’articolo era “The Disgraceful Flying Saucer Hoax“. L’articolo sfatava i più famosi avvistamenti dell’epoca tra i quali anche il filmato degli oggetti ripresi da Mariana. Nick Mariana intentò una causa sostenendo che l’articolo lo diffamava, la causa tuttavia venne ritirata nel 1955.
Nel luglio del 1952, il capitano Ruppelt convinse nuovamente Mariana a far analizzare il filmato dall’aeronautica ma lo stesso Mariana chiese un accordo: dal filmato non doveva essere prelevato alcun frame.
Gli analisti video di Wright-Patterson AFB conclusero che gli oggetti nel film di Mariana non erano “uccelli, palloncini o meteore“. La conclusione originale, cioè quella secondo cui gli oggetti erano riflessi dai jet F-94 venne esclusa, anche se in seguito, nel gennaio 1953 l’Aeronautica e la CIA convocarono un comitato di eminenti scienziati per esaminare i “migliori” casi raccolti dal Progetto Blue Book.
Chiamato “Robertson Panell, dal nome del suo presidente, il fisico HP RobertsonGli scienziati ritennero che gli oggetti nel film fossero “riflessi di aeromobili noti per essere nell’area”.
All’epoca vennero fatte altre analisi; nel 1954 Robert ML Baker, Jr., scienziato e ingegnere della Douglas Aircraft, concluse la sua analisi affermando che il filmato aveva immortalato i riflessi delle fusoliere degli aerei. Nonostante queste conclusioni restava a David Saunders, uno psicologo il dubbio dei frames mancanti che avrebbero immortalato gli oggetti circolari.
Altre discrepanze hanno in seguito riguardato la data in cui il filmato sarebbe stato girato.
Mariana affermò di averlo registrato la mattina del 15 agosto ma secondo il fisico Roy Craig (che indagò con Saunders) Nick Mariana non era affidabile e indagando riuscì a dimostrare che quel giorno non era prevista a Great Falls nessuna partita di baseball come affermato in precedenza da Mariana.
In definitiva, agli occhi di uno scettico, il filmato non mostra certamente le prove che quel giorno due dischi volanti “alieni” visitarono la TerraCertamente gli elementi a favore sono inesistenti se non pura convinzione di alcuni ricercatori.
Oggi alcune copie del film di Mariana si trovano negli Archivi nazionali degli Stati Uniti. Nel 2008, la squadra di baseball della lega minore di Great Falls è stata ribattezzata Great Falls Voyagers in onore dell’incidente UFO di Mariana.
In ogni caso, il filmato di Mariana resterà agli atti come il primo documento video di un avvistamento ufologico.

Reccom.org

Commenti

Questo articolo è stato letto 126 volte!