Incinta, con la pancia piena di rifiuti: così muore una balena in Costa Smeralda

Dopo la balena trovata senza vita, spiaggiata, in Indonesia, vicino al parco naturale di Wakatobi, con 6 chili di plastica nello stomaco e quella morta per shock gastrico al largo delle Filippine, che in corpo ne aveva ben quaranta chili, anche in Italia è stato recuperato un cetaceo ucciso da una massa di plastica.
Un giovane capodoglio che vagava, in agonia, tra il Tirreno e le Bocche di Bonifacio, è stato soffocato da 22 chili di materiale: i biologi della onlus SeaMe Sardinia l’hanno ritrovato nella spiaggia di Cala Romantica, in una piccola baia vicino a Porto Cervo. Era una femmina di otto metri che aveva da poco abortito: è stato rinvenuto anche il feto di due metri e quaranta, in parziale decomposizione. Fra la spazzatura che aveva ingerito, sacchi neri, tubi corrugati, l’involucro di un detersivo, sacchetti su cui è ancora possibile leggere il codice a barre e diversi piatti usa e getta, come ha spiegato il biologo Luca Bittau.
Probabilmente il cetaceo viveva nel famoso «santuario», riserva naturale, che si estende tra la Sardegna, la Liguria, la Toscana e la Francia, abitata da capodogli, delfini e balene. Il capodoglio è stato trasportato nelle campagne di Arzachena, per poter effettuare la necroscopia. «Siamo stati sgomenti nel vedere tutta questa plastica nello stomaco dell’animale», continua Bittau. «Sicuramente rappresenta un monito per capire che cosa stiamo facendo a questi animali, al mare e anche a noi stessi».

Commenti

Questo articolo è stato letto 58 volte!

 
avatar

Vincenzo Letizia

Giornalista sportivo, nasce a Napoli il 16/02/1972. Tante le esperienze professionali: collaboratore dei quotidiani “IL TEMPO”, “NAPOLI NORD”, “LA VERITA'”, “DOSSIER MAGAZINE”, “CRONACHE DI NAPOLI”, dei mensili “L’OASI” e “IL VOMERESE”. Corrispondente da Napoli del quotidiano “IL GOLFO”, redattore del periodico “CORRIERE DEL PALLONE”, direttore editoriale del settimanale di scommesse sportive 'PianetAzzurro FreeBet'. Responsabile dei servizi sportivi del “CORRIERE DI CASERTA”. Tra i collaboratori del ‘laboratorio di giornalismo e di comunicazione’ diretto da Michele Plastino. Inviato della trasmissione radiofonica “ZONA MISTA” in onda su CRC targato Italia. Più volte ospite alle trasmissioni televisive “Campania Sport” e “PANE E PALLONE” in onda su Canale 21, “ULTRAZOOM” in onda su TCS, “TRIBUNA Sport” in onda su Televomero, “Sotto Rete” in onda su TLA. Ideatore ed opinionista della trasmissione WEB/RADIO 'MONDO CALCIO' andata in onda sulla Tele5 Napoli tutti i lunedì alle 18,00 e i venerdì alle 21,30. Ha curato ogni sabato pomeriggio, intorno alle ore 16,30, la rubrica radiofonica su 'RADIO PUNTO ZERO' (FM 102.00) 'LA BOLLETTA' all'interno del seguitissimo programma 'Zero Magazine' in onda dalle 16:00 alle 19:00 (su www.rpz.it in Live Streaming). Ideatore e conduttore del programma TV 'CALCIOMERCATO & SCOMMESSE MONDIALI' andato in onda su Area Blu TV durante il Mondiale sudafricano. Opinionista fisso del programma TV 'AREA AZZURRI' in onda tutti i martedì alle ore 21 sul digitale terrestre 'AREA BLU TV'. Ospite fisso della trasmissione "SORRISI E PALLONI" in onda su Radio Punto Nuovo e su Capri Event TV. Opinionista della trasmissione televisiva "NAPOLI CALCIO LIFE" in onda su Capri Event TV e TeleCapri Sport. Autore e produttore della trasmissione televisiva "PIANETAZZURRO TV" in onda su RTN. ATTUALMENTE: presidente dell'associazione giornalistica AGiCaV; direttore editoriale del periodico cartaceo “PIANETAZZURRO” ; direttore generale dell'omonimo portale sportivo www.pianetazzurro.it , del sito di cronaca e intrattenimento www.campaniaveritas.it e della guida gastronomica www.golosando.eu