Google Maps: gli UFO sorvolano le spiagge di Tulum, in Messico

Le spiagge bianche del Messico sono le più paradisiache e spettacolari non solo in America Latina, ma in tutto il mondo. Precisamente, una delle destinazioni preferite dei turisti locali e stranieri è Tulum, una città sulla costa caraibica dello Yucatan che si distingue per le sue rovine preservate e il mare turchese. Tuttavia, questo posto ha dato molto di cui parlare negli ultimi mesi dalle immagini di Google Maps che sono diventate virali sui social network. Per quale motivo?

Grazie allo strumento Google Street View, che consente di individuare diversi luoghi e destinazioni in tutto il mondo, Google Maps è stato in grado di catturare due oggetti volanti non identificati (UFO) sulle spiagge di Tulum. È vero? La risposta è sì, solo che non è stato possibile identificare quali fossero realmente gli oggetti che appaiono nelle foto.

Cosa riportano le immagini

Nelle immagini di Google Maps è possibile vedere una spiaggia di Tulum di un qualsiasi giorno in pieno giorno. Basta ingrandire per notare, ben all’orizzonte, due sfere bianche ‘fluttuanti’ – o che volano – nel cielo limpido.

Sebbene siano separate l’una dall’altra, entrambe le figure stanno “volando” a una distanza relativamente vicina. Si tratta davvero di due UFO? Ci sono davvero due dischi volanti che “visitano” i posti vacanzieri di Tulum?

Gli utenti di Google Maps hanno sviluppato diverse teorie su ciò che hanno visto nelle foto. Quelli più increduli sostengono che le due sfere siano droni o aerei, ma gli amanti dei misteri di ufologia rifiutare questa posizione, affermando che entrambi i tipi di veicoli aerei senza equipaggio hanno una forma rotonda e sono completamente bianchi. Inoltre, sottolineano che un drone non sarebbe così bello a lunga distanza.

Le immagini di Google Maps sono diventate virali nei diversi social network e anche il dibattito è andato oltre i confini del Messico e l’argomento è già stato discusso in altri Paesi.

Commenti

Questo articolo è stato letto 1042 volte!

 
avatar

Vincenzo Letizia

Giornalista sportivo, nasce a Napoli il 16/02/1972. Tante le esperienze professionali: collaboratore dei quotidiani “IL TEMPO”, “NAPOLI NORD”, “LA VERITA'”, “DOSSIER MAGAZINE”, “CRONACHE DI NAPOLI”, dei mensili “L’OASI” e “IL VOMERESE”. Corrispondente da Napoli del quotidiano “IL GOLFO”, redattore del periodico “CORRIERE DEL PALLONE”, direttore editoriale del settimanale di scommesse sportive 'PianetAzzurro FreeBet'. Responsabile dei servizi sportivi del “CORRIERE DI CASERTA”. Tra i collaboratori del ‘laboratorio di giornalismo e di comunicazione’ diretto da Michele Plastino. Inviato della trasmissione radiofonica “ZONA MISTA” in onda su CRC targato Italia. Più volte ospite alle trasmissioni televisive “Campania Sport” e “PANE E PALLONE” in onda su Canale 21, “ULTRAZOOM” in onda su TCS, “TRIBUNA Sport” in onda su Televomero, “Sotto Rete” in onda su TLA. Ideatore ed opinionista della trasmissione WEB/RADIO 'MONDO CALCIO' andata in onda sulla Tele5 Napoli tutti i lunedì alle 18,00 e i venerdì alle 21,30. Ha curato ogni sabato pomeriggio, intorno alle ore 16,30, la rubrica radiofonica su 'RADIO PUNTO ZERO' (FM 102.00) 'LA BOLLETTA' all'interno del seguitissimo programma 'Zero Magazine' in onda dalle 16:00 alle 19:00 (su www.rpz.it in Live Streaming). Ideatore e conduttore del programma TV 'CALCIOMERCATO & SCOMMESSE MONDIALI' andato in onda su Area Blu TV durante il Mondiale sudafricano. Opinionista fisso del programma TV 'AREA AZZURRI' in onda tutti i martedì alle ore 21 sul digitale terrestre 'AREA BLU TV'. Ospite fisso della trasmissione "SORRISI E PALLONI" in onda su Radio Punto Nuovo e su Capri Event TV. Opinionista della trasmissione televisiva "NAPOLI CALCIO LIFE" in onda su Capri Event TV e TeleCapri Sport. Autore e produttore della trasmissione televisiva "PIANETAZZURRO TV" in onda su RTN. ATTUALMENTE: presidente dell'associazione giornalistica AGiCaV; direttore editoriale del periodico cartaceo “PIANETAZZURRO” ; direttore generale dell'omonimo portale sportivo www.pianetazzurro.it , del sito di cronaca e intrattenimento www.campaniaveritas.it e della guida gastronomica www.golosando.eu