Napoli, fiamme e blackout al Cardarelli: evacuati padiglione e camera iperbarica

Incendio all’ospedale Cardarelli di Napoli dove è stata evacuata una delle palazzine che compongono la cittadella sanitaria. Le fiamme hanno cominciato a divampare intorno alle 17.30 nell’area delle centraline elettriche del padiglione I dove si trovano due macchinari per la risonanza magnetica e la camera iperbarica.
In una manciata di minuti un fumo denso si è espanso dalla sala macchine avvolgendo l’intera palazzina dove l’impianto elettrico ha registrato il blackout e dove si sono attivare automaticamente le misure di sicurezza con l’interdizione dei macchinari e il funzionamento degli Impianti di emergenza. Il padiglione che non è dotato di reparti con degenti è stato evacuato, allontanando tutto il personale sanitario presente e sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco con due autobotti che stanno domandò l’incendio.
«Dai primi accertamenti sembra si tratti dell’incendio del trasformatore della centralina elettrica collegata al padiglione dove non c’erano pazienti e dove sono state immediatamente attivate le procedure di sicurezza in contemporanea alla chiamata ai vigili del fuoco – spiega Ciro Verdoliva, manager del Cardarelli – per il momento i macchinari sono interdetti ma l’ospedale è dotato di altre risonanze magnetiche mentre per la camera iperbarica è partita la segnalazione alla centrale operativa del 118».
IlMattino.it
Commenti

Questo articolo è stato letto 948 volte!