UFO: ‘La marina statunitense usa tecnologia aliena’, afferma un ex ufficiale

Il grande problema del tema riguardante gli alieni e gli avvistamenti ufo è la mancanza di prove tangibili in grado di mettere un punto finale sulla questione. Dossier, files declassificati e testimonianze ce ne sono fin troppe, ma questo non basta per poter dimostrare che gli alieni hanno visitato il nostro pianeta, almeno per la scienza ufficiale. Secondo le affermazioni di un ex progettista di aeromobili militari, la marina americana ha collaborato con una razza aliena per sviluppare una tecnologia che potesse essere utilizzata per difendere il pianeta dalle invasioni di attacchi alieni rettiliani. Questa razza è stata a volte descritta dai “contattati” e dai “rapiti” come ostile, caratterizzata da esseri di grosse dimensione che hanno le sembianze appunto, di rettili.

La tecnologia aliena al servizio di Hitler

Williams Tompkins, uno scrittore degli Stati Uniti, fece queste affermazioni nel suo libro – Selected by Extraterrestrials. Dice di aver lavorato per la marina degli Stati Uniti d’America negli anni ’50 e ’60 e che aveva sede presso le stazioni aeree navali di San Diego con accesso a informazioni altamente classificate. Durante la seconda guerra mondiale, Tompkins era in contatto con le talpe della Germania nazista, che lavoravano in strutture aerospaziali top secret. I nazisti, secondo le spie statunitensi in Germania, hanno messo le mani su progetti per creare aerei anti-gravità, armi a raggi e altra tecnologia appartenente agli alieni rettiliani, sostiene lo scrittore.

La guerra tra razze aliene

Gli Stati Uniti, d’altra parte, furono aiutati dai “Nordici”, un’altra razza aliena che fornì loro la conoscenza tecnologica per battere i loro nemici.
Il libro di Tompkins contiene anche schizzi di astronavi da lui progettate, tra cui un Naval Spacecraft Carrier da 2,5 km e un incrociatore da battaglia Navic Spacecraft da 1,4 km. In particolare, la marina degli Stati Uniti ha fatto queste portaerei ma ha iniziato a costruirle solo negli anni ’70. Il progetto era apparentemente chiamato Solar Warden e la guerra contro gli alieni rettiliani sarebbe ancora in corso. “Gli agenti della marina in Germania scoprirono quello che tutti quegli alieni diedero a Hitler: Ufo, propulsione anti-gravità, armi a fascio, ed elaborati strumenti per riuscire ad avere il controllo mentale”, riporta nel suo libro.  Tompkins sostiene le sue affermazioni con diversi documenti declassificati, inclusi i progetti che ha completato per incrociatori da battaglia spaziale che apparentemente sono andati a formare la spina dorsale dei “Battle Groups” della marina militare degli Stati Uniti.

Blastingnews.com

Commenti

Questo articolo è stato letto 1396 volte!