Tempesta Harvey, si aggrava il bilancio: 30 morti

A Houston 30mila sfollati

Dopo il Texas, la tempesta Harvey sta toccando anche il territorio della Louisiana, lo stato già devastato dal’Uragano Katrina nel 2005. L’approdo è avvenuto nelle prime ore di stamani a ovest della città di Cameron, secondo quanto annunciato dal Centro nazionale uragani. Nel suo percorso verso nordest, attraverso la Louisiana, la tempesta dovrebbe gradualmente indebolirsi e divenire entro stanotte una depressione tropicale.

Il bilancio delle vittime causate dalla tempesta è salito a 30 morti. Molte persone risultano però ancora disperse e ci vorrà del tempo prima che le autorità possano stilare un bilancio definitivo.

Nella notte sono state identificate altre tre vittime. Si tratta di due donne, di 89 e 76 anni, e di un uomo di 45, tutti morti a causa delle inondazioni che hanno travolto le loro abitazioni o i veicoli sui quali viaggiavano.

Dopo la visita di martedì, il presidente Donald Trump farà nuovamente ritorno sabato in Texas e possibilmente in Louisiana, nelle aree colpite. Lo ha annunciato la portavoce della Casa Bianca, Sarah Huckabee Sanders. La nuova visita del presidente Usa dipenderà dalle condizioni meteorologiche.

COPRIFUOCO A HOUSTON – Il sindaco di Houston, Sylvester Turner, ha imposto il coprifuoco in tutto il territorio della città, che con i suoi 2,3 milioni di abitanti è la quarta negli Stati Uniti. La misura, decisa per prevenire furti e saccheggi, è in vigore fino a nuovo ordine dalle 22 alle 5.

adnkronos.it

Commenti

Questo articolo è stato letto 1568 volte!