Music: I tormentoni dell’estate…

Se le nostre giornate avessero un ritmo, che ci piaccia o no, sarebbe di sicuro quello “lento” di “Despacito”, il tormentone dell’estate 2017 firmato da Luis Fonsi e passato alla storia (dello streaming) come la canzone più ascoltata di sempre.
Ma non c’è solo l’artista portoricano a ‘tormentare’ – si fa per dire – le nostre vacanze. E così, con “Partiti adesso”, Giusy Ferreri ci fa “cantare a squarciagola durante un lungo viaggio in macchina”, come ha spiegato la regina della bella stagione. Mentre Francesco Gabbani, reduce dal successo sanremese di “Occidentali’s karma”, prevede un’estate non troppo rilassante “Tra granite e granate”. Quasi un consiglio quello di Fabio Rovazzi e Gianni Morandi che ci fanno “Volare” ma a “cellulari spenti”. 
Sono solo alcuni dei tormentoni dell’estate 2017, quei brani freschi, orecchiabili e poco impegnativi che ben si sposano con la stagione dell’anno in cui tutto quello che si desidera è relax e divertimento. Lo sanno bene alcuni artisti che non ci pensano affatto a snobbare questi singoli ‘meno nobili’ il cui guadagno è assicurato. Ma quali sono i brani che ci accompagnano dal momento in cui saliamo in macchina la mattina fino a quando non spegniamo la radio la sera? Ecco la top ten dei tormentoni. 

Despacito” – Luis Fonsi ft Daddy Yankee
Dopo 20 anni di carriera, il cantante portoricano fa centro anche in Europa con il brano dal ritmo latinoamericano “Despacito”, che tradotto vuol dire “Lento”, “Un passo alla volta”. Secondo la casa discografica Universal, il brano è stato scaricato sulle varie piattaforme – comprese Youtube e Spotify – 4,6 miliardi di volte. Complice anche la versione remix alla quale ha collaborato Justin Bieber che, fermo a 4,3 miliardi di ascolti, è stato detronizzato da Fonsi. 

Something Just Like This” – Chainsmokers & Coldplay
Pubblicato il 22 febbraio scorso, il brano che vede la collaborazione del gruppo britannico e quello statunitense, non rientra proprio nel filone dei tormentoni estivi. Tuttavia la canzone continua a tenere banco e a dispetto del ciclo delle stagioni si impone tra i protagonisti dell’estate. Quanto ai numeri il brano è stato visualizzato 546,988 milioni di volte su Youtube e 498,2 milioni di volte su Spotify. 



Subeme la radio” – Enrique Iglesias
Come per i Coldplay, anche il brano di Enrique Iglesias risale a febbraio e, ad essere pignoli, non rientrerebbe nella categoria. Sarà merito (o colpa, a seconda che piaccia o meno) della lingua spagnola e del ritmo latino, ma “Subeme la radio” non accenna ad abbassare il volume. Su Youtube è stato visualizzato 564, 254 milioni di volte, mentre su Spotify 233 milioni di volte.

Volare” – Fabio Rovazzi ft. Gianni Morandi
Rapper ventitreenne il primo, 72enne simbolo della canzone italiana il secondo. Forse nessuno avrebbe scommesso su questa coppia, ma Rovazzi e Morandi hanno scritto un brano dance che ha fatto centro. E a soli due mesi dalla pubblicazione è stato visualizzato oltre 58,880 milioni di volte, con un ritmo di un milione al giorno. Mentre su Spotify è stata ascoltata 7,4 milioni di volte. E poco importa se per i ragazzi, Gianni Morandi è “solo l’amico di Rovazzi”, ammette scherzando l’inossidabile cantante italiano. 

Senza Pagare” – J-Ax & Fedez ft. T-Pain
La coppia rap non sbaglia un colpo e conquista l’estate con “Senza pagare”. Il titolo è un riferimento a J-Ax che nel video della canzone fa spesa al supermercato senza passare per la cassa. Mentre l’amico di avventure finisce addirittura nella mega villa di Paris Hilton, che balla con loro nella clip. Non può mancare la fidanzata di Fedez, Chiara Ferragni, che si unisce al trio. Il brano conta 28, 690 milioni di visualizzazioni su Youtube e 11,3 milioni su Spotify. 

Tra granite e granate” – Francesco Gabbani
Forse non ha raggiunto il successo di “Occidentali’s Karma”, ma “Tra granite e granate” si difende bene. Al punto da rientrare tra i tormentoni dell’estate. Complice anche un video a ‘tutto colore’ in cui Gabbani si esibisce in spiaggia sotto gli ombrelloni e si mette alla prova con la tavola da surf. A confermare ‘l’investitura’, i dati degli ascolti che toccano i 28, 300 milioni su Youtube e 3,3 milioni di volte su Spotify. 

Pamplona” – Fabri Fibra ft. Thegiornalisti
La canzone è il secondo estratto dall’album “Fenomeno” di Fabri Fibra. La collaborazione con il gruppo rivelazione del 2016 – sebbene in attivo dal 2009 – gli regala quella marcia in più. Il brano ha toccato i 21 milioni di visualizzazioni su Youtube e gli 8,9 milioni su Spotify. E intanto sulle spiagge italiane risuona il ritornello: “Siamo come i tori a Pamplona”. 

Partiti adesso” – Giusy Ferreri
Sebbene sia stato pubblicato a marzo, il brano è studiato a puntino per l’estate. Dopotutto si parla di partenze, di viaggi. La canzone, che secondo Rockhol sembra fare il verso a Thegiornalisti, mette d’accordo critica e fan che l’hanno visualizzata oltre 19 milioni di volte su Youtube e 2,1 milioni di volte su Spotify. 

Lento/Veloce” – Tiziano Ferro 
“L’estate è tornata e chiede di te”: canta Tiziano Ferro nel singolo pubblicato ad aprile scorso “Lento/Veloce”. E come se non bastassero le radio a incollarlo alla nostra estate, ci ha pensato anche l’Algida che lo ha scelto come brano dello spot del Cornetto. Ferro ha pubblicato anche una versione in spagnolo “Lento/Veloz”. Su Youtube la canzone è stata visualizzata 12, 970 milioni di volte mentre su Spotify ha raggiunto i 3,8 milioni. 

L’esercito del selfie” – Takagi&Ketra ft. Lorenzo Fragola e Arisa:
Un video in bianco e nero, un cameo di Pippo Baudo e sonorità anni ’60 per fronteggiare “l’esercito del selfie”: questa la scelta (vincente) dei produttori italiani Takagi e Ketra che hanno affidato la realizzazione del testo a Tommaso Paradiso dei Thegiornalisti. Mentre per l’esecuzione hanno scelto Arisa e Fragola. Il brano è stato visualizzato 9,642 milioni di volte su Youtube e 1,3 milioni su Spotify.

Carlo Ferrajuolo

Commenti

Questo articolo è stato letto 1548 volte!