Ufo, nuovi avvistamenti in diverse città: ci sono anche Salerno e Bacoli

Una serie di avvistamenti ufo è stata resa pubblica, dal Centro Ufologico Mediterraneo (alias C.UFO.M.), che ha visto sorvolare i cieli italiani da non ben definiti oggetti volanti non identificati Gli eventi ufologici sono stati studiati ed analizzati approfonditamente dagli ufologi che non hanno nascosto la possibilità che si trattasse veramente di ufo nel senso proprio del termine. Diverse sono le regioni interessate a partire dalla Sicilia per arrivare al Veneto. In particolare le regioni sono: Liguria, Lombardia, Veneto, Umbria, Sicilia, Campania, Emilia Romagna, Toscana. Le località sorvolate dagli ufo sono Genova, Rho (Milano), Padova, Narni (Terni), Catania, Salerno e Leonessa (Rimini), Carrara, Salerno, Bacoli (Napoli). La Campania è ben rappresentata, con due avvistamenti. Tuttavia, il fenomeno riguarda tutto il territorio nazionale. In pratica gli ufologi “mediterranei” hanno dovuto fare una scelta, per cui molti casi saranno pubblicati in un tempo successivo, in quanto necessitano di indagini. Come sempre, quando si parla di ufo, interessante è la diversa tipologia, ma anche il differente comportamento, di questi enigmatici oggetti.
CLICCA QUI PER I VIDEO
Si va da ovni (oggetti volanti non identificati) cosiddetti sigariformi e cioè di forma allungata, a quelli sferici con alone intorno, oppure di forma a ragno o ancora di veri e propri dischi volanti, avvistati a quote sia alte che basse. I colori variano dal grigio, al marrone, al bianco, al rosso. I testimoni sono della più variegata estrazione sociale, sia maschi che femmine e di diverse età. Curiosi, come spesso avviene, i comportamenti di alcuni ufo. In particolare, l’ufo di Narni è di una forma molto affusolata ed è talmente veloce che è visibile in soli tre fotogrammi esattamente come l’ufo di Rho. Gli avvistamenti leggermente più numerosi col buio rispetto a quelli con la luce del sole. Quello di Genova sembra apparire e sparire. Quello di Salerno mostra una forma inusitata ed è stato ripreso e fotografato da un ricercatore del C.UFO.M. in pieno giorno anche qui con il sopraggiungere di velivoli umani e precisamente due aerei. Alcuni ufo sono apparsi solo in video e/o foto, come quelli di Narni e Leonessa (Rimini). L’ufo di Padova si è presentato semitrasparente durante un furioso temporale, mentre grosso sconcerto ha destato nei testimoni l’ufo di Bacoli del 7 maggio 2019 dove strane grosse luci sferiche hanno stazionato in cielo per molto tempo spaventando non poco i costernati e numerosi testimoni, tanto che la notizia è diventata virale sui social. A Catania e Carrara sono stati avvistati oggetti sferici di diverso colore, rosso e metallico, con l’avvicinamento di un elicottero in questo ultimo caso. Degli avvistamenti attuali, si parlerà nell’imminente convegno di Rho “Incontri ravvicinati” di domenica 29 settembre, in programma per tutta la giornata con ingresso gratuito e con anche la presenza di uno dei più celebri contattati al mondo, il ligure Pierfortunato Zanfretta. Un articolato resoconto degli avvistamenti, dichiara il Presidente del C.UFO.M. Angelo Carannante, che in ogni caso predica la sua proverbiale prudenza sui fatti ufologici resi noti, è stato messo online sul sito ufficiale www.centroufologicomediterraneo.it. Carannante ha anche tenuto a precisare che non tutti gli avvistamenti che vengono segnalati vengono poi pubblicati, in quanto si effettua una scelta. Tuttavia di tutti quanti si tiene conto per la casistica anche per quelli senza immagini. Eventuali aggiornamenti degli ufo files pubblicati e nuovi eventuali avvistamenti interessanti saranno resi noti dopo le indispensabili verifiche.

IlMattino.it

Commenti

Questo articolo è stato letto 385 volte!