Teatro Cilea, cultura e divertimento per la nuova stagione

Il teatro Cilea alza il sipario per la stagione artistica 2019-2020. La mission è una: divertire il pubblico sempre più crescente del teatro vomerese. La linea editoriale del Cilea, infatti, punta fortemente sull’intrattenimento per attrarre famiglie ed ancora più giovani. Ad aprire l’incontro con la stampa in occasione della presentazione è stato Lello Arena: <<Il cartellone è di grande qualità e questo è frutto di lavoro e applicazione>>. Il debutto della nuova stagione è affidato dal primo novembre ad Arturo Brachetti con il  suo coinvolgente one man show “Solo”, the Legend of quick-change. Novanta minuti di vero spettacolo durante il quale il trasformista italiano, che ha avuto grandi successi in giro per l’Europa, catturerà l’attenzione del pubblico. Dal 21 novembre sul palco saliranno Paolo Caiazzo, Maria Bolignano e Ciro Ceruti con un nuovo episodio di “Fatti Unici”, la fortunata serie televisiva andate in onda su Rai 2 negli ultimi anni. A dirigere il cast è Lello Arena. Dopo il grande successo televisivo, “Made in Sud”, prodotto dalla Tunnel Produzioni, torna in teatro dal 5 dicembre con “Made in Sud Live”. Ci saranno tutti i comici che quest’anno hanno tenuto compagnia e portato allegria nelle case degli italiani, divenuti ormai beniamini amati da adulti e bambini che, tra gag comiche, monologhi e tormentoni, daranno vita ad uno show nel segno del buon umore. E non mancheranno i conduttori Stefano De Martino e Fatima Trotta. Un ritorno alle origini visto che il primo spettacolo di “Made in Sud” si è tenuto proprio al teatro Cilea. Le feste di Natale si trascorreranno in compagnia dell’ironico Biagio Izzo con “Tartassati dalle tasse”. Lo spettacolo comico, scritto e diretto da Eduardo Tartaglia, debutterà il 19 dicembre e vedrà la partecipazione anche di Mario Porfito. Risate assicurate su un tema per certi versi spinoso per gli italiani. Dal 16 gennaio 2020 salirà sul palcoscenico del teatro Cilea Maurizio Casagrande con il suo spettacolo “Mostri a parte”: Franco Gecchi, dimenticata rockstar degli anni ’80, è sposato con la più giovane Ursula, sua grande fan negli anni d’oro della sua carriera e oggi vera “star” di casa poiché conduttrice. Non mancheranno gag divertenti e azioni rocambolesche. Amore, cultura e storia dal 30 gennaio con Serena Autieri in “Rosso Napoletano”, Quattro Giornate d’amore. Una coinvolgente vicenda sentimentale tra una bellissima napoletana ed un militare tedesco al tempo dello storico settembre 1943. Al teatro Cilea dal 13 febbraio arriva il maestro Peppe Barra con “Monsignore”. Una farsa in musica, in due atti, nei canoni e nello stile allegro, elegante della commedia all’antica italiana. L’epoca è quella di Ferdinando IV di Borbone. Uno spettacolo divertente che racconta una Napoli folla ma poetica. In scena anche Patrizio Trampetti. Dal 27 febbraio si esibiranno Gianluca Guidi e Giampiero Ingrassia in “Maurizio IV”, Pirandello pulp: Maurizio è un regista che sta per mettere in scena “Il Gioco delle Parti” di Pirandello. Con lui un tecnico appena assunto, Carmine, siciliano di mezza età, che non sa nulla dello spettacolo… Dal 12 marzo con il pubblico del Cilea ci sarà il sempre apprezzato Sal Da Vinci con “La Fabbrica dei sogni”. Una commedia musicale, con scenografie importanti, nella quale si esibirà anche Fatima Trotta: <<Ci sarà tanta musica ed ovviamente le canzoni di Sal Da Vinci. Ma sarà uno spettacolo totalmente nuovo. La mia partecipazione sarà piena: reciterò, ballerò e canterò. Si parlerà dei sogni e della follia che ci appartiene. Lo spettacolo ha molte sfumature ed è scritto da Sal Da Vinci e Ciro Villano, che è una penna eccezionale>>.  La trama si svolge in un vecchio manicomio abbandonato dove vivono, dimenticati dal mondo, un cantautore che non vuole lasciare l’edificio in attesa di essere abbattuto, la sua folle psichiatra, segretamente attratta da lui e dalla sua voce, e un gruppo di artisti, reietti e strampalati. A chiudere la stagione 2019-2020 del teatro Cilea saranno, dal 2 aprile, “I Ditelo Voi” con “25annesimo Tour”, uno spettacolo che metterà insieme tutti i personaggi che in un quarto di secolo di carriera hanno divertito il pubblico di ogni età. <<Festeggeremo la vera amicizia tra noi ed il pubblico – raccontano Francesco De Fraia, Domenico Manfredi e Raffaele Ferrante – e durante lo spettacolo ci saranno sketch vecchi e nuovi tra teatrali e cabarettistici. Ci saranno anche balli e musiche. Il segreto della nostra lunga carriera insieme è che ci si rapporta come in una vera famiglia>>. Il ricco cartellone è stato presentato dal direttore generale, Mario Esposito, e dal direttore artistico, Nando Mormone: <<Prosa, commedia, musical, concerti: questi sono stati gli ingredienti di una stagione di successo, la seconda firmata “Teatro Cilea”. Un teatro divenuto punto di riferimento della città e per un pubblico che ha voglia di trascorrere ore di spensieratezza nel segno della cultura e del divertimento. Siamo orgogliosi di aver registrato un altro anno di sold out e di applausi. Con questo entusiasmo abbiamo lavorato per la prossima stagione, che sarà ricca di grandi nomi e grandi titoli. Avremo delle prime in esclusiva nazionale e dei ritorni che stesso il pubblico affezionato ha richiesto>>. Particolare attenzione è riservata anche ai più giovani. <<Anche quest’anno – continua Mormone – tanto spazio sarà dedicato ai ragazzi e per loro proporremo un abbonamento parallelo, il “Quadrifoglio”, a prezzi vantaggiosi per consentire ai giovani di appassionarsi al teatro>>. Il Cilea è anche protagonista con l’accademia delle arti performative con l’obiettivo di creare nuove generazioni di artisti. Un’attività portata avanti da esponenti dello spettacolo come Lello Arena, Enzo Avitabile, Fabrizio Mainini e Nando Mormone.

Marco Altore

Commenti

Questo articolo è stato letto 177 volte!