Il gabbiano gli ruba le patatine, 64enne lo sbatte al muro e lo uccide: condannato

Il gabbiano gli ruba le patatine e lui lo sbatte con tale violenza al muro da ucciderlo. John Llewellyn Jones, 64enne gallese era andato per una gita al mare a Weston-super-Mar quando è stato colpito da un gabbiano, che gli ha letteralmente strappato le patatine fritte di mano per mangiarsele.
L’uomo però è riuscito ad afferrare l’animale per una zampa e lo ha scaraventato contro il muro, lasciandolo privo di vita a terra. Il gesto, tanto brutale, ha scioccato i presenti, che hanno sporto denuncia contro il 64enne.  L’RSPCA, l’ente di beneficenza che opera in Regno Unito e che promuove il benessere degli animali, ha parlato di un gesto di forte crudeltà. Oggi è arrivata anche la condanna: un coprifuoco di 12 settimane applicabile tra le 20 e le 8 e gli è stato inoltre ordinato di pagare 750 sterline di costi e un supplemento di 85 sterline per “le vittime”.
Sebbene il 64enne si sia sempre dichiarato non colpevole le testimonianze di due persone presenti, come riporta anche il Daily Mail, sono state considerate dai giudici credibili e convincenti. Un portavoce della RSPCA ha detto che i gabbiani sono protetti dalla sezione 1 del Wildlife & Countryside Act 1981 e che l’uomo ha commesso un’offesa uccidendo l’uccello selvatico.

IlMattino.it

Commenti

Questo articolo è stato letto 243 volte!