Rifiuti speciali e macchinari “illegali” in azienda: sequestro e denuncia

Continuano senza sosta i controlli dei carabinieri forestali della stazione di Ottaviano. Negli accertamenti dei militari del gruppo Parco del Vesuvio, coordinati dal colonnello Antonio Lamberti, è finita una azienda di Somma Vesuviana specializzata in pareti divisorie e accessori metallici. Nel piazzale antistante la fabbrica erano stoccati oltre 150 metri quadrati di rifiuti speciali pericolosi e non, senza la necessaria e obbligatoria autorizzazione. Ma non solo: la società vesuviana era sprovvista anche dei permessi per le emissioni in atmosfera. Per questi motivi i carabinieri forestali hanno proceduto al sequestro penale di cinque macchinari dell’azienda ed hanno denunciato l’amministratore unico della società.

IlMattino.it

Commenti

Questo articolo è stato letto 354 volte!