BENEVENTO, PEPPINO DI CAPRI INCANTA LA CITTA’ DELLE STREGHE

La 38 ^ edizione di Benevento Città Spettacolo 2017 continua con i suoi ospiti. Dopo Clementino e Fabrizio Moro, ieri é stata la volta di Giuseppe Faiella, in arte Peppino di Capri. 78anni e non dimostrarli, proprio così. Un’ora e mezza di grande musica ha deliziato una  Piazza Roma gremitissima.

Del resto non poteva essere altrimenti. La musica di Peppino ha fatto innamorare diverse generazioni. Diversi sono stati i brani proposti, canzoni che hanno riportato indietro nel tempo, facendo rivivere i primi amori, ma soprattutto quelli più grandi, legati a brani come Roberta, Champagne e tanti altri ancora. Ma non è mancato un omaggio al grande Totò, che il maestro Di Capri, accompagnato dall’inseparabile pianoforte, ha ricordato attraverso una magistrale interpretazione di Malafemmena.

La serata è continuata con altri grandi successi come Malatia, Nun è peccato, Reginella, Luna Caprese, E mo e mo, Voce e notte, Il Sognatore, Incredibile voglia di te e tanti altri.

Definirla solo una serata è riduttivo. Peppino Di Capri con il suo pubblico ha saputo creare un’intimità particolare, come se si fosse tra amici, senza nessuna barriera, liberi di ascoltare e apprezzare l’arte di un grande artista.

La serata ha dato la sensazione di terminare troppo presto. La musica di Peppino l’ascolteresti per ore ed ore. Ma arriva anche il momento di salutare la sua gente, e Peppino lo fa con un abbraccio virtuale, come a voler dire: Vi porto tutti nel mio cuore.

A margine di questa serata, un ringraziamento particolare va senza dubbio alla dottoressa Mara Franzese, addetta alla comunicazione di Città Spettacolo, per la disponibilità e la cortesia dimostrata. A lei un grazie da parte della nostra redazione per l’impeccabile lavoro svolto.

Claudio Donato

Commenti

Questo articolo è stato letto 1447 volte!